Ben 58 nuovi percorsi per 262 nuovi chilometri di sentieri e trekking più sicuri sull'Alta Via con il progetto POICE in Liguria

La Liguria si conferma sempre di più terra di trekking, di passeggiate e percorsi all’aria aperta: la Carta inventario regionale dei percorsi escursionistici della Liguria è stata appena modificata con l'inserimento di 58 nuovi percorsi.
I nuovi percorsi riguardano tutto il territorio, da ponente a levante, nei comuni di Mele, Molini di Triora, Piana Crixia, Pornassio, Santo Stefano d'Aveto, Sesta Godano, Triora, Riomaggiore e Zignago.
Con questo ultimo aggiornamento  i percorsi arrivamo a 651, con un aumento dell'11,3% per un totale di 4.047 km
La carta è nata grazie alla collaborazione delle Province, della Città metropolitana di Genova, degli Enti Parco regionali e nazionale e dell'Associazione Alta Via dei Monti Liguri. I dati presenti sul sistema sono istruiti e validati dal Settore Progetti e Programmi per la Tutela e Valorizzazione Ambientale e dal SITAR e sono approvati dalla Giunta regionale.

Ha preso inoltre il via il progetto pilota "Point of Interest in Case of Emergency" per il miglioramento delle condizioni di sicurezza nelle attività outdoor. Prevede l'installazione di paletti geolocalizzati lungo i 450 chilometri della Alta Via dei Monti Liguri, che permetteranno agli operatori del CUR 112 (la Centrale Unica di Risposta per le emergenze) di localizzare immediatamente l'area di intervento. Il trekking in Liguria sarà, dunque, più sicuro!

Per maggiori informazioni:

https://www.regione.liguria.it/

Per la carta: http://geoportale.regione.liguria.it/

Per POICE: http://www.ambienteinliguria.it/

 

Tags: ,