Inaugurata la nuova brandizzazione dell’area arrivi dell’Aeroporto di Genova. Ad accogliere i viaggiatori ci saranno i panorami più suggestivi della Liguria insieme ai colori di basilico, focaccia, olio e acciughe. L’iniziativa realizzata grazie al contributo di Regione Liguria

Basilico, focaccia, olio e acciughe: l’area arrivi dell’Aeroporto di Genova si tinge dei colori e dei sapori della Liguria per accogliere i passeggeri.
La nuova veste grafica dell’area, che si estende su circa 2.500 metri quadrati, ha visto la copertura delle superfici verticali del terminal con immagini dei prodotti tipici della regione. Non solo, ad accogliere i passeggeri anche quattro portali trasformati in altrettante viste panoramiche dei luoghi simbolo della Liguria, mentre i passeggeri dei voli extra europei potranno vivere un’esperienza immersiva, tra mare e monti, nel rinnovato corridoio di accesso al controllo passaporti, dove li attenderà una gigantografia di Levanto.
Un’iniziativa nata grazie al supporto di Regione Liguria, con un investimento di circa 80.000 euro, e realizzata su un progetto di Liguria Digitale.

I nuovi voli 2019

L’inaugurazione della nuova veste grafica dell’area arrivi dell’Aeroporto di Genova coincide con il momento di massimo sviluppo dello scalo. Nel 2019 saranno infatti disponibili 44 rotte, contro le 33 del 2018 (che pure era stato l’anno dei record per il Cristoforo Colombo, con oltre 1.450.000 passeggeri e il maggior tasso di crescita di traffico a livello nazionale).
Lo scorso anno i passeggeri dei voli internazionali sono aumentati del 32%, mentre i passeggeri stranieri sono stati 460.000 contro i 300.000 del 2017. I nuovi collegamenti del Cristoforo Colombo contribuiranno in maniera sostanziale allo sviluppo del turismo nella nostra regione nel 2019, anche grazie all’apertura di nuovi mercati come l’Austria e l’Ucraina, i nuovi voli da Düsseldorf e Madrid e l’estensione della stagionalità dei voli da Germania e Regno Unito