A Manarola il presepe più grande e più illuminato del mondo. Un’intera collina, 8 km di cavi e 17000 lampadine accendono il Natale. Nel Guinness dei primati dal 2007

Uno spettacolo nello spettacolo. Un’emozione unica e suggestiva. La più bella cartolina del Natale.

In Liguria, uno dei borghi più caratteristici delle Cinque Terre dona alla tradizione del presepe un vero e proprio trionfo di luci e bellezza: il Presepe di Manarola. Come nella tradizione, da secoli la scena della Natività è legata all’immagine di casette illuminate, ruscelli, animali, pastori e stelle comete. Qui, in questo che è uno dei borghi tra i più belli d’Italia, il presepe abbraccia un’intera collina, che da terra e mare conquista tutti.

Con i suoi 8 km di cavi elettrici17000 lampadine e più di 300 personaggi a grandezza naturale, tutti in materiali inutilizzati o riciclati, questo presepe è il più grande del mondo ed è inserito nel Guinness dei primati fin dalla sua apertura nel 2007.

Nasce dalla cura e dalla passione di Mario Andreoli, ex impiegato delle ferrovie italiane, che, lampadina dopo lampadina, pecorella dopo pecorella, diede il via all’ambizioso progetto di illuminare tutta la collina con il presepe. Oggi, dopo 50 anni, il pubblico può ancora ammirare la sua incredibile opera: un’intera collina nel cuore delle Cinque Terre risplende nella notte invernale per raccontare la discesa sulla terra degli angeli, l’avvento dei pastori e il primo vagito di Gesù Bambino. Un’emozione che sa coniugare estro artistico, fede e tradizione. 

Quest’anno l’inaugurazione si terrà l’8 dicembre a partire dalle 17.30 con una spettacolare ouverture che accenderà il presepe, visibile fino alla fine di gennaio 2020. Non mancate, chi ha avuto la fortuna di vederlo è rimasto estasiato e spesso torna in questo luogo, magico e sorprendente!