Un weekend con il FAI: 11 luoghi per riscoprire la straordinaria bellezza del nostro Paese e della Liguria

Sono un classico di stagione. Le Giornate del FAI, promosse dal Fondo per l’Ambiente Italiano, accendono e colorano la primavera.
Due appuntamenti, il 15 - 16 maggio 2021, con l’apertura al grande pubblico di monumenti, edifici, territori, luoghi, solitamente chiusi e tutti da scoprire. La Liguria sarà protagonista con 11 luoghi da visitare sul suo territorio, così suddivisi per provincia: 5 a Genova , 2 alla Spezia , 4 a Savona.
Tante le bellezze e le curiosità da scoprire, alcune delle quali davvero uniche.

Qui di seguito l’elenco completo dei luoghi. Tutte le informazioni su modalità, orari e prenotazioni sono sul sito del FAI.
La foto è dell'Abbazia di San Fruttuoso. Da https://fondoambiente.it

 

Abbazia San Fruttuoso (GE)

Un luogo straordinario dove l’opera dell’uomo si è felicemente integrata con quella della natura, una perla del X-XIII secolo che splende in una profonda insenatura della costa del promontorio di Portofino.

Sabato: 10:00 - 16:30
Turni di visita libera ogni 20 minuti per un massimo di 10 persone

Domenica: 10:00 - 16:30
Turni di visita libera ogni 20 minuti per un massimo di 10 persone

Casa Carbone – Lavagna (GE)

A Lavagna una tipica casa di famiglia borghese di fine Ottocento.

Sabato: 10:00 - 18:00

Domenica: 10:00 - 18:00

Antica Barberia Giacalone – Genova

Situata in vico dei Caprettari, tipico “caruggio” del centro storico di Genova, questa piccola Barberia è uno dei più antichi locali del capoluogo ligure, un vero gioiello da scoprire nel cuore della città.

Attenzione: causa emergenza sanitaria la Barberia non potrà essere visitata al suoi interno ma, sia sabato che domenica dalle ore 10 alle 17, potrà essere visibile dall'esterno.

Sabato: 10:00 - 17:00

Domenica: 10:00 - 17:00

Castello Mackenzie - Genova

Il Castello Mackenzie, opera di Coppedè, presenta elementi medievali, rinascimentali, neoclassici, senza considerare i tanti elementi decorativi, come le scale a chiocciola in ferro battuto con motivi geometrizzanti tipici dello stile liberty. Un vero viaggio nella storia dell'arte che mescola assieme pezzi autentici, come antichi reperti archeologici romani incastonati nelle pareti, e pezzi imitati con perizia, disseminati lungo tutto il Castello.

Sabato: 10:00 - 18:00

 

Chiesa Abbazia di Santa Maria della Sanità - Genova

La Chiesa di Santa della Sanità, normalmente chiusa al pubblico ma, è considerata un gioiello dell'architettura sacra minore ed è poco conosciuta anche dagli abitanti del quartiere. Per raggiungere la Chiesa i visitatori attraverseranno il parco di Villa Gruber. Siamo nel quartiere di Genova Castelletto.

Sabato: 10:00 - 18:00

Note: Visite ogni 20 minuti, gruppi di massimo 15 persone.

Domenica: 10:00 - 18:00

Note: Visite ogni 20 minuti, gruppi di massimo 15 persone.

Podere Case Lovara - Levanto (SP)

Proteso verso il mare cristallino, il promontorio di Punta Mesco separa la baia di Levanto da quella di Monterosso. I 45 ettari di proprietà del FAI comprendono tre fabbricati rurali, oltre a lussureggianti aree boschive a lecci e pini, alternate a zone di macchia mediterranea.

Sabato: 10:00 - 17:00

Note: Turni di visita ogni 60 minuti, gruppi di max 12 persone

Domenica: 10:00 - 17:00

Note: Turni di visita ogni 60 minuti, gruppi di max 12 persone

Villa Volpara detta il Fodo: percorso nella natura e storia – Lerici (SP)

È una villa seicentesca in stato di abbandono, ma con un enorme valore storico e sociale. Fu casino di caccia dei Conti De Benedetti di Sarzana, ma il suo valore storico non è dato solo dalle nobili origini, riconoscibili dagli affreschi interni, ma dal ruolo svolto durante la II Guerra Mondiale. Durante la Guerra di Liberazione, dal novembre 1943 al settembre 1944, fu sede di una stamperia clandestina organizzata dal CLN della Spezia.

Sabato: 11:00 - 18:00

Domenica: 10:30 - 18:00

Villa Faraggiana - In villeggiatura con i dogi - Albissola Marina (SV)

Edificata nel corso del XVIII secolo dalla potente famiglia Durazzo di Genova come buen retiro nel loro contado di Albissola Marina, la villa passò nel 1821 alla famiglia ligure dei Faraggiana. I capolavori conservati all'interno della villa come gli affreschi con scene arcadiche del Salone delle Quattro Stagioni, gli stucchi, i letti a baldacchino finemente adornati di sete e i romantici strumenti musicali che restituiscono al visitatore un'atmosfera unica di metà Ottocento, fanno da sfondo ad un viaggio alle origini del concetto di "buen retiro" nella Liguria di Ponente.

Sabato: 10:00 - 18:00
Note: Al mattino, visite dalle 10 alle 13 (ultimo ingresso, 12.20). Al pomeriggio, visite dalle 15 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.20).

Domenica: 10:00 - 18:00
Note: Al mattino, visite dalle 10 alle 13 (ultimo ingresso, 12.20). Al pomeriggio, visite dalle 15 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.20).

Chiesa SS. Simone e Giuda - Oratorio di S. Giovanni Battista – Albenga (SV)

La chiesa parrocchiale Santi Simone e Giuda edificata  probabilmente nel corso del XIV secolo. La semplice struttura a tre navate è accompagnata dal campanile costruito nel XII secolo in stile romanico. L'interno è decorato con affreschi realizzati da Bartolomeo Bottoneri di Cherasco. Sul sagrato, vicino all'ossario, un cipresso ultracentenario.

Sabato: 10:00 - 16:30
Note: Al mattino, visita alle 10, 10.30, 11; al pomeriggio, visita alle 14.30, 15, 15.30, 16.

Domenica: 14:30 - 16:30
Note: Visita alle 14.30, 15, 15.30 e alle 16.

Cappella di Villa Faraggiana - La "Regina" di Genova – Albissola Marina (SV)

La Cappella di N.S. di Misericordia si trova nell'ala di levante di Villa Faraggiana, antica dimora storica appena fuori l'antico borgo di Albissola Marina.

Sabato: 10:00 - 18:00
Note: Al mattino, dalle 10 alle 13 (ultima visita alle 12.40). Al pomeriggio, dalle 15 alle 18 (ultima visita alle 17.40).

Domenica: 10:00 - 18:00
Note: Al mattino, dalle 10 alle 13 (ultima visita alle 12.40). Al pomeriggio, dalle 15 alle 18 (ultima visita alle 17.40).

San Fedele - Percorso all' aperto – Albenga (SV)

Piccola frazione di Albenga.

Sabato: 10:00 - 17:30

Note: SABATO MATTINA: 10:00 (primo gruppo), 10.30 (secondo gruppo), 11.00 (terzo gruppo); SABATO POMERIGGIO: 14.30 (primo gruppo), 15 (secondo gruppo), 15.30 (terzo gruppo), 16:00 (quarto gruppo).

Domenica: 10:00 - 17:30
Note: DOMENICA MATTINA: 10:00 (primo gruppo), 10.30 (secondo gruppo), 11.00 (terzo gruppo)
DOMENICA POMERIGGIO: 14.30 (primo gruppo), 15 (secondo gruppo), 15.30 (terzo gruppo), 16:00 (quarto gruppo).