Dal 4 maggio al 22 agosto 2021, oltre 80 opere in mostra. Uno dei più grandi interpreti internazionali dell’astrattismo

Il Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce – dal 4 maggio al 21 agosto 2021- presenta MAKE IT NEW! Tomas Rajlich e l’arte astratta in Italia. Una grande mostra che consente di conoscere Tomas Rajlich maestro indiscusso dell’astrattismo contemporaneo della pittura aniconica.

Con oltre 80 opere esposte Make it New non è solo una mostra ma è un focus dall’approccio originale sull’inesauribile carica innovativa della pittura aniconica, che ha solcato il XX secolo fino ad approdare ai nostri giorni.

Il percorso espositivo delle opere di Tomas Rajlich, che documentano oltre mezzo secolo di ricerca, parte dagli esordi nella scultura degli ultimi anni Sessanta, per concludersi con i suoi lavori più recenti, con le loro variazioni sull’intensità, la luminosità e la consistenza della pittura stessa, attraverso sensibilissime texture di materia-colore.

Una successione di dipinti, disegni, sculture non convenzionale come la stessa estetica dell’artista ceco. Il focus sulla ricerca aniconica italiana è stato deciso dallo stesso Rajlich, in relazione agli spazi espositivi di Villa Croce e a quegli artisti che, dagli anni Cinquanta, hanno lavorato in modo più radicale sull’astrazione e sull’uso minimalista del colore. Capiterà così al pubblico di imbattersi, tra gli altri, in lavori come Achrome (1958) di Piero ManzoniCementarmato (1960) di Giuseppe UnciniUovo nero orizzontale (1961) di Lucio FontanaBianco (1967) di Agostino BonalumiTema II e 7 variazioni (1969-70) di Fausto Melotti.

 Info

 

www.museidigenova.it

www.tomasrajlichgenova2021.org

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.