Un inedito gemellaggio tra Napoli e la Riviera dei Fiori, nel nome della pianta officinale

La Lavanda della Riviera dei Fiori, simbolo profumato della Liguria, continua la sua scalata come star dell’enogastronomia nazionale.
Dopo il clamoroso successo di immagine di qualche mese fa, quando lo chef Daniele Tasso, del Jw Marriot di Venezia, aveva presentato un dolce con fichi, oggi un altro chef si è appassionato al particolare gusto aromatico della Lavanda Officinalis Imperia.

Si tratta di Michele Cuomo, uno dei re della pizza napoletana, che propone la “pizza alla lavanda” con fior di latte, pomodorini gialli, ricotta, lavanda Imperia, olio Evo e basilico.

Il Territorio della Lavanda della Riviera dei Fiori coinvolge in Liguria i comuni di Albenga, Arnasco, Castelbianco, Cisano sul Neva, Garlenda, Nasino, Pietra Ligure, Stellanello, Testico, Vendone, Villanova d'Albenga per la provincia di Savona. Mentre in provincia di Imperia troviamo Airole, Armo, Aurigo, Borgomaro, Castel Vittorio, Cesio, Cosio di Arroscia, Dolcedo, Imperia, Molini di Triora, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pietrabruna, Pigna, Pornassio, Prelà, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Seborga, Taggia, Vasia.

www.lavandarivieradeifiori.it

 

Tags: