La decima edizione dell'evento nazionale per scoprire la bellezza vicino a te. Sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021

Meravigliarsi a volte è facile e più vicino di quel che si pensi. Sabato 16 e domenica 17 ottobre ad esempio, anche in Liguria, con la decima edizione delle Giornate FAI d’Autunno sarà facile scoprire bellezze dietro l'angolo, palazzi, ville, chiese, castelli, musei, borghi, aree archeologiche solitamente inaccessibili.
Ecco dove!

Riva Ligure e a Santo Stefano al Mare

Riva Ligure - Santo Stefano al Mare

Domenica 17 ottobre 2021, dalle 10 alle 18 in occasione delle Giornate FAI, il gruppo Fai Giovani di Imperia insieme alla delegazione Fai di Imperia organizza una serie di visite ai luoghi FAI di Riva Ligure e Santo Stefano al Mare:

- Il SEM - Spazio espositivo Multimediale del Sito Archeologico di Capo Don, nell’atrio del Palazzo Comunale di Riva Ligure, ha il fascino del passato e la semplicità del moderno. Uno spazio museale multimediale con i resti di una villa romana che ospitava una stazione (mansio) sull’Aurelia e di una basilica paleocristiana, a due passi dalla pista ciclabile del ponente ligure

- Il Santuario della Madonna del Buon Consiglio, un luogo mistico, appartato dal caos dell’Aurelia: una chiesa altomedievale con pregevoli opere d’arte. All’esterno una lapide che ricorda il poeta Francesco Pastonchi, di origine rivese.
Sul lungomare tra i due borghi si può vedere la Secca di Santo Stefano, una zona marina sommersa dove si sviluppano praterie di Posidonia Oceanica, pianta endemica del Mediterraneo fondamentale per l’ossigenazione delle acque, la creazione di ecosistemi e la protezione della costa dall’erosione

- Il MURR – Museo del Relitto Romano, che ospita un allestimento che permette di esplorare, grazie all'ausilio delle nuove tecnologie, un relitto romano che giace sui fondali da due millenni insieme alle centinaia di anfore che trasportava al momento del naufragio.

A cura del Comune sarà aperta anche la Torre ennagonale, esempio unico di costruzione a nove lati per la difesa dall’invasione dei Barbari e Turchi. Sarà anche possibile partecipare a una passeggiata alla scoperta del Santuario dei Cetacei e della flora mediterranea lungo la pista ciclopedonale, che verrà effettuata per due gruppi di 15 persone al massimo, con prenotazione obbligatoria e partenza alle 10:30 e 14:30. Ritrovo a Riva Ligure in piazza Matteotti (piazza della parrocchiale di San Maurizio), durata circa due ore.
Per maggiori informazioni si può contattare il Gruppo Giovani e la Delegazione ai seguenti indirizzi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Prenotazioni a https://www.fondoambiente.it/luoghi/oratorio-nostra-signora-della-misericordia?gfa

Colletta di Castelbianco - Savona

Colletta di Castelbianco -  Savona
Visita al borgo tecnologico dove storia medievale e vita moderna si intrecciano in un mix che ha reso Colletta uno dei borghi più belli d'Italia e il primo borgo telematico d'Italia. Molte le attività in programma: si scopriranno la sua storia attraverso i “caruggi”, gli edifici e i suoi elementi architettonici, anche con la collaborazione dell’arch. Enrico Zunino.
Info e prenotazioni: https://www.fondoambiente.it/luoghi/colletta-di-castelbianco-109687?gfa

Galeotta fu la Fortezza - Savona, Priamar

Savona, Priamar

La fortezza del Priamar si affaccia sul mare di Savona, sovrastando l'antico centro storico medievale. Costruita nel XVI secolo come avamposto della Repubblica di Genova, spina nel fianco per i patrioti dell'antico Libero Comune e al contempo garanzia di sicurezza negli anni bui delle scorribande piratesche degli Ottomani nella Riviera di Ponente, è stato un carcere temuto e ora è spazio museale.
L'evento per le Giornate del FAI, "Galeotta fu la fortezza", permette di scoprire il Priamar sotto una luce poco conosciuta, anche grazie all'apertura straordinaria di locali e spazi generalmente chiusi al pubblico.
https://www.fondoambiente.it/luoghi/fortezza-del-priamar?gfa

Antica barberia Giacalone - Genova

Antica barberia Giacalone

Una piccola barberia in vico dei Caprettari, tipico “caruggio” nel centro storico di Genova, un vero gioiello da scoprire nel cuore della città. In appena 10 mq, spazio arredato secondo lo stile del 1882, uno scenografico gioco di specchi e vetri cattedrale spazia sulle tradizionali piastrelle bianche, vetri colorati sulle pareti e sul soffitto, nonché quello delle lampade e dei riflessi negli specchi ovali. https://www.fondoambiente.it/luoghi/antica-barberia-giacalone?gfa

Forte S. Giuliano – Genova

Forte S. Giuliano – Genova

Il forte, che prese il nome dalla vicina abbazia, sorge a Genova all'estremità della propaggine del colle di San Giuliano d'Albaro verso il mare. Un tempo dominava le sottostanti vallette con lo scopo di difendere la città da eventuali sbarchi sulla vicina spiaggia. Composto in origine da due caserme, una sul lato sud e una sul lato nord, con un ampio piazzale nel mezzo, nel tempo il forte ha subito varie modifiche e si presenta oggi come un complesso di edifici e spazi scoperti collocati su un vasto terrapieno.
Sarà possibile visitare il cuore del Forte San Giuliano, oggi sede del Comando dei Carabinieri, con i suoi cunicoli, il ponte levatoio, le postazioni di vedetta, la piazzola di atterraggio degli elicotteri e il belvedere con il panorama che spazia da Portofino a Capo Mele.
https://fondoambiente.it/luoghi/forte-san-giuliano?gfa

Villa Cattaneo dell'Olmo - Fondazione Ansaldo – Genova

villa Cattaneo dell'Olmo Sede Fondazione Ansaldo

Una villa storica che custodisce l'Archivio Storico Ansaldo, primo archivio d'impresa in Italia. Si scoprirà l’immenso patrimonio dell’archivio, come fototeca, tra lastre, pellicole, stampe, diapositive e album per un totale di oltre 800.000 immagini originali; più di 60.000 unità archivistiche sulla storia industriale e culturale del Paese; oltre 50.000 disegni tecnici industriali; almeno 1.000 telegrammi cifrati; più di 5.300 pezzi video; oltre 400 testate d'epoca; circa 300 ore di registrazione di fonti orali e molto altro.
https://fondoambiente.it/luoghi/villa-cattaneo-dell-olmo-sede-fondazione-ansaldo?gfa

San Fruttuoso di Camogli

San Fruttuoso di Camogli

Un luogo straordinario dove l’opera dell’uomo si è felicemente integrata con quella della natura, una perla del X-XIII secolo che splende in una profonda insenatura della costa del promontorio di Portofino. L'Abbazia di San Fruttuoso si raggiunge in battello partendo da Camogli www.golfoparadiso.it o da Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino www.traghettiportofino.it o a piedi attraverso i sentieri del Parco di Portofino www.parcoportofino.it
Sia il sabato che la domenica sono in programma speciali visite guidate di approfondimento del monumento e dell'ambiente.
https://fondoambiente.it/luoghi/abbazia-di-san-fruttuoso?gfa

Complesso museale di Villa Durazzo - Santa Margherita Ligure

Il giardino di VIlla Durazzo a Santa Margherita Ligure

Il Complesso Museale di Villa Durazzo, con la seicentesca Villa Durazzo, residenza estiva della famiglia Durazzo prima e poi (a partire dal 1821) dei principi Centurione, comprende il giardino all'italiana, l'agrumeto, il bosco di castagni a occidente e un parco che si estende per tre ettari. Al primo piano di Villa San Giacomo il Museo Multimediale dedicato al poeta Camillo Sbarbaro che ebbe i natali a Santa Margherita Ligure.
L'evento consentirà di visitare più ambienti del Complesso Museale di Villa Durazzo.
https://fondoambiente.it/luoghi/villa-durazzo?gfa

Casa Carbone - Lavagna

Casa Carbone Lavagna PH: Luigino Visconti
Casa Carbone, l'ambiente domestico di una famiglia borghese ligure, conservato fedelmente nelle suppellettili, nell'artigianato e nella struttura architettonica riflette la tipica costruzione regionale del XIX secolo. Donata nel 1987 al  dagli ultimi proprietari della famiglia Carbone: Casa Carbone viene trasformata in casa museo nel 2004.
https://www.fondoambiente.it/luoghi/casa-carbone?gfa

Podere Case Lovara - Levanto

Podere Case Lovara - Levanto

Un podere sul promontorio di Punta Mesco riportato alla sua originaria funzione di produzione agricola, il cui fabbisogno energetico è fornito per il 60% da fonti rinnovabili, con 45 ettari di proprietà del FAI che comprendono tre fabbricati rurali, oltre a lussureggianti aree boschive a lecci e pini, alternate a zone di macchia mediterranea.
Visita guidata del Podere, mini trekking sul promontorio di Punta Mesco, con storie di lupi e per sfatare miti e stimolare l'attenzione sulla realtà della natura selvaggia che ci circonda.
https://fondoambiente.it/luoghi/podere-case-lovara?gfa

Museo e Centro di Documentazione dell’Archivio Storico Oto Melara - La Spezia

Museo e Centro di Documentazione dell’Archivio Storico Oto Melara - La Spezia

Lo stabilimento della ex OTO Melara, oggi Divisione Elettronica di Leonardo, il Centro di consultazione dell'Archivio Storico è anche sede dell'Associazione Museo della Melara che, fin dal 1985, persegue la tutela, la promozione e la valorizzazione dei documenti storici e la memoria del passato aziendale, attraverso ricerche e pubblicazioni sull'Archivio e sulla cultura d'impresa.
https://fondoambiente.it/luoghi/museo-della-melara?gfa

L’aeronautica tra la gente: l’aeroporto di Cadimare e la borgata marinara - La Spezia

Aeroporto di Cadimare e la borgata marinara - La Spezia

L’aeronautica tra la gente: l’aeroporto di Cadimare e la borgata marinara - La Spezia.
Visita all’aeroporto di Cadimare "Luigi Conti", situato nella parte occidentale del golfo della Spezia e risalente agli anni '20 del secolo scorso: da qui infatti decollò per la prima volta un idroaeroplano e da questo idroscalo il poeta Marinetti era solito partire per i voli che gli ispirarono il manifesto dell'Aeropittura e l'Aeropoema del Golfo della Spezia.

https://www.fondoambiente.it/luoghi/centro-logistico-di-supporto-areale-e-istituto-umberto-maddalena-di-cadimare?gfa

Villa Rezzola – Lerici

Villa Rezzola – Lerici

Una antica dimora signorile immersa in un ampio e rigoglioso giardino terrazzato affacciata sul “Golfo dei Poeti”, con un eccezionale il giardino all’inglese ricco di piante rare e preziose come gli alberi di canfora e magnolia, ma anche cipressi, ulivi e un bosco di lecci con terrazzamenti che scendono fin quasi al mare.
https://www.fondoambiente.it/luoghi/villa-rezzola

Tutte le informazioni su modalità, orari e prenotazioni sono sul sito del FAI.

Aucune foto sono tratte da https://fondoambiente.it