Sul sagrato dei Corallini dal 17 luglio al 28 agosto 2020 il Festival internazionale di musica da camera

Con concerti anche in forma “doppia” nella stessa serata, per rispettare le norme anti Covid, torna a Cervo il Festival Internazionale di Musica da Camera. Giunta all’edizione numero 57, la rassegna punta su classica, jazz e teatro, rinnovando la collaborazione con Il Festival di Borgio Verezzi e la sinergia con il Teatro Carlo Felice di Genova.
Protagonisti dell’edizione 2020 i musicisti italiani, naturalmente di calibro internazionale. Sarà Pietro De Maria, tra i più apprezzati pianisti e cameristi italiani, a riportare l’incanto in piazza dei Corallini venerdì 17 luglio. Poi si continuerà con undici appuntamenti fino al 28 di agosto, che avranno come palcoscenico privilegiato il Sagrato dei Corallini, cui si aggiungono la Chiesa di San Giovanni Battista e l’Oratorio di Santa Caterina.
Tra i nomi, la violinista Anna Tifu, accompagnata al pianoforte da Marco Schirru (18 agosto), Roberto Rigo alla tromba e Fabio Merlini all’organo (29 luglio), il soprano Gabriella Costa accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo (31 luglio) e poi il concerto del 25 agosto con gli “Archi all’Opera” con il Teatro Carlo Felice.
Per la musica jazz, tra gli altri, si segnala il ritorno di due grandi trombettisti, Paolo Fresu e Fabrizio Bosso il  24 luglio.
Per il teatro, da sottolineare la rinnovata collaborazione con il Festival di Borgio Verezzi, siglata quest’anno da Ulisse, spettacolo in scena il 7 agosto, con regia testo e musiche realizzate dal vivo di Igor Chierici.
Si aggiungono altri spettacoli teatrali - musicali, Paganini: la vita minima e la meraviglia, con Andrea Nicolini e Ensemble Phonodrama (23 agosto); infine That’s Amore - Cantando e ragionando d’amor, sotto le stelle, protagonisti i cantanti Matteo Peirone e Linda Campanella (28 agosto). 

www.cervofestival.com