Dal 9 luglio all’11 settembre 2022 torna la rassegna che porta la musica tra i borghi della Liguria

Tante le date per una rassegna amatissima come “Musica nei castelli” che parte il 9 luglio a Varazze, con il concerto del Trio O'carolan, con Elena Spotti, una tra le più note arpiste barocche italiane e si concluderà l’11 settembre sempre con Elena Spotti e Fabio Rinaudo al Fiddle & Uilleann Pipes, a Montalto Carpasio, antico paese dell’entroterra imperiese, ricco di chiese, santuari e pievi quattrocentesche.

I concerti che spazieranno dal revival anni 60’ dei Re-beat, (Ceriale, 10 agosto) ai ritmi energici della rumba e del cha cha cha con il Septeto Narobi (Celle ligure, 28 luglio) al tango del Cuarteto de Querusa che si esibirà con i suoi ballerini nell’ottocentesca Fortezza dell’Annunziata a Ventimiglia il 3 agosto. La settecentesca Villa Groppallo di Vado Ligure ospiterà i Radicanto (20 luglio) con una rivisitazione delle cantate di Domenico Modugno e gli Ars Nova (10 agosto) che proporranno un viaggio nella musica napoletana, dalla villanella alla canzone tradizionale. Alla mattina di Ferragosto si potrà aspettare l’alba nella cellese Pineta Bottini, luogo affascinante a picco sul mare, dal quale si gode una meravigliosa vista della Riviera, in compagnia della suadente voce di Jessica Milifiori accompagnata dalle corde del chitarrista napoletano Corrado Cordova (Celle Ligure).

Interessanti anche il concerto dal sapore più classico del binomio arpa e organo di Burani e Pellini, ad Altare il 2 settembre, e di Laura Torterolo e Fabio Rinaudo, rispettivamente chitarra/voce e Uilleann pipes, nella medievale piazzetta dei leoni ad Albenga. La danza è poi protagonista nella centrale piazza Sisto IV a Savona (28 luglio) con i ritmi delle terre occitane di Sergio Berardo, storico fondatore dei Lou Dalfin, così come nell’ameno borgo di Borgio Verezzi, dove i Ponente Folk Legacy animeranno la piazzetta S. Pietro con il “Bestiario da ballo” (19 agosto). Nell’entroterra sanremese, nella duecentesca “Chiesa Vecchia” di Ceriana, due gli appuntamenti musicali legati alla tradizione ebraica con i Baklava (27 luglio) e i Mi Linda dama (30 luglio) e la loro “Historias Sefarditas”. Non può mancare in questa rassegna un omaggio all’indimenticato cantautore genovese Fabrizio de Andrè. A ricordarlo per e con noi, l’8 agosto ad Arenzano, nella settecentesca e maestosa villa Figoli, Alberto Napo che, accompagnato da un quartetto d’archi, gli Alter Eko String Quartet, presenterà il suo nuovo spettacolo. “Bocca di rosa ed altri racconti…” è invece la proposta di Aldo Ascolese, forse il migliore interprete italiano delle canzoni di Faber, a Cipressa il 19 agosto.

Più legato invece alla tradizione e alla riproposta del repertorio vocale ligure e nord italiano è il concerto del 10 agosto nella bella Camogli, affacciata sul golfo Paradiso del Levante, con Laura Parodi, voce storica del Gruppo Spontaneo Trallallero, canto a cappella tipico del genovesato e del suo immediato entroterra. Si apre con una grande festa da ballo, il 30 luglio, la XXVI° edizione del Campofestival, in uno dei Borghi più Belli d’Italia, Campo Ligure. Alle 18.30, in piazza, i Folk En Rouge & Autre Chant, uno dei più rappresentativi gruppi del Bal folk, porteranno ritmo ed allegria con musiche da ballo occitane, mentre in serata i Birkin tree, reduci dal successo del “Ravenna Festival”, accompagnati dallo strepitoso violinista Tola Custy, presenteranno il loro ultimo disco “Birkin tree 4.0”, nella splendida cornice del medievale castello di Spinola. La musica irlandese protagonista anche all’anfiteatro Bindi di Santa Margherita Ligure, il 3 e 4 settembre, per l’”Irish Music Festival”, con due interessanti quartette: i Gadan e i Caledonian Companion, formazione questa che è possible ascoltare anche nei chiostri rinascimentali del quattrocentesco complesso conventuale di Santa Caterina a Finale Ligure, il primo agosto.

https://www.corellimusica.it/