Dal 5 al 21 ottobre 2022 il nuovo progetto di Teatro Pubblico Ligure

Sono dodici gli appuntamenti in programma a Genova dal 5 al 21 ottobre, nell’ambito del nuovo progetto “Pellegrinaggi Mteropolitani” di Teatro Pubblico Ligure con la direzione artistica di Sergio Maifredi. Si terranno in quattro luoghi simbolo: la Chiesa di San Bartolomeo della Certosa, l’Abbazia di San Nicolò del Boschetto a Cornigliano, le Serre di Pra’ e il complesso di San Pietro di Pra’.

Il cammino dei “Pellegrinaggi” inizia alla Chiesa di San Bartolomeo della Certosa (via S. Bartolomeo della Certosa 15, Genova Certosa), che ospita tre spettacoli: mercoledì 5 ottobre alle 20.45 Paolo Rossi in “Stand up Omero” accompagnato da Emanuele Dell’Aquila alla chitarra, progetto ideato e diretto da Sergio Maifredi, prodotto da Teatro Pubblico Ligure per raccontare l’Odissea in un’ora con la tecnica degli stan up comedian; giovedì 6 ottobre alle 20.45 circo contemporaneo con “Amor – Il cuore dell’America Latina” scritto e diretto da Alejandro Plàcido da “Cronaca di una morte annunciata” di Gabriel García Márquez, con i sei artisti dell’Havana Acrobatic Ensemble, straordinari virtuosi delle tecniche circensi, un’esclusiva mondiale della compagnia italiana Mosaico Errante, distribuita da Circo e dintorni; venerdì 7 ottobre alle 20.45 “Ghiaccio. La leggendaria spedizione di Shackleton al Polo Sud” di e con Massimiliano Cividati, accompagnato da Gennaro Scarpato alle percussioni e Andrea Zani al pianoforte, una produzione Aia Taumastica e Teatro Pubblico Ligure.

La seconda tappa dei “Pellegrinaggi metropolitani” è all’Abbazia di San Nicolò del Boschetto (via del Boschetto 29, Genova Cornigliano), un luogo magico, culla di storia, umanità e accoglienza, dove a grande richiesta venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 ottobre alle 20.30 torna “La città invisibile”, in occasione dei Rolli Days ottobre 2022 del Comune di Genova, manifestazione che si avvale della curatela scientifica di Giacomo Montanari. Lo spettacolo, ideato e diretto da Sergio Maifredi per Teatro Pubblico Ligure con la drammaturgia di Corrado d’Elia e il coordinamento tecnico artistico sull’Abbazia di Roberta D’Ambrosio, vede protagonisti gli ospiti dell’Abbazia del Boschetto, Corrado d’Elia e il Teatro tascabile di Bergamo.

“Pellegrinaggi metropolitani” continua alle Serre di Pra’ (salita Rolando Ascherio 3°, Genova Pra’), fra il basilico. Gli artisti si esibiranno circondati dalle piantine profumate, regine del pesto, condimento principe delle gastronomia genovese noto in tutto il mondo. Un prato verde e aromatico che offre una prospettiva magnifica da cui guardare la Liguria. Circondati da migliaia di piantine di basilico, andranno in scena spettacoli che raccontano Genova e la Liguria. Mercoledì 19 ottobre alle 17.30 Tullio Solenghi è protagonista di “Una serata pazzesca. Tullio Solenghi legge Paolo Villaggio”, un progetto di Sergio Maifredi e Tullio Solenghi, prodotto da Teatro Pubblico Ligure per celebrare la grandezza di Paolo Villaggio come autore e creatore di alcune delle più riuscite maschere contemporanee, dal Professor Kranz a Fracchia e Fantozzi. Giovedì 20 ottobre alle 17.30 Dario Vergassola propone le sue “Storie sconcertanti”, ovvero le interviste comiche a cui non sfuggono neanche gli animali, interrogati sul cambiamento climatico. Venerdì 21 ottobre alle 17.30 Roberto Alinghieri porta in scena “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway con l’Ensemble Hemingway, formato da Giuseppe Bruno al pianoforte e alla direzione, Kou Kou Ge al flauto, Valentina Renesto al sax alto e voce, Francesca Simonelli al sax tenore e sax baritono, Valerio Giannarelli al violino e Danilo Grandi al contrabbasso, che eseguono dal vivo le musiche del Premio Oscar Dimitri Tiomkin.

Il programma comprende tre appuntamenti alla Chiesa di San Pietro di Pra’ (via Camillo Sivori 10, Genova Pra’), che si incrociano con le altre tappe del cammino e ne arricchiscono il programma in tre giornate. Giovedì 6 ottobre, prima di “Amor” a San Bartolomeo della Certosa, alle 17 gli stessi artisti dell’Havana Acrobatic Ensemble a San Pietro di Pra’ si esibiscono in “¡Fiesta!”, uno spettacolo di circo cubano scritto e diretto da Alejandro Plàcido, esclusiva mondiale della compagnia italiana Mosaico Errante distribuito in esclusiva mondiale da Circo e dintorni. Un turbinio di esercizi acrobatici che fonde atmosfere latinoamericane e suggestioni pop. Sabato 15 ottobre, prima de “la città invisibile” al Boschetto, alle 17 a San Pietro di Pra’ il Teatro tascabile di Bergamo esegue “Valzer – Souvenir”, un vortice onirico-fiabesco che celebra la leggerezza e il mito popolare del valzer fra schermaglie e sorrisi scambiati sui trampoli. Venerdì 21 ottobre, questa volta dopo “Il vecchio e il mare” alle Serre di Pra’, alle 20.30 il complesso di San Pietro di Pra’ ospita “Allegro”, ovvero il “Piccolo concerto classico” del Trio Exclusive diretto da Giuseppe Bruno e composto dallo stesso Bruno al pianoforte, Valentina Renesto al sax alto e alla voce, Francesca Simonelli al sax tenore e al sax baritono.

www.visitgenoa.it

www.teatropubblicoligure.it