A spasso nella Libera Repubblica delle Arti

Itinerario sviluppato soprattutto su interessi artistico culturali.

1: Lungomare Degli Artisti
Corso Bigliati
Opera d'arte a cielo aperto dove è possibile ammirare i 20 mosaici che la caratterizzano realizzata nel 1963
Tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60, dovendo risistemare la strada e la passeggiata a mare, l'amministrazione comunale di Albissola Maria decide di affidare agli artisti che in quegli anni frequentavano il paese, la decorazione del nuovo lungomare. nel 1963 nasce così il Lungomare degli Artisti, un'opera di arredo artistico urbano unica nel suo genere. A lato di ogni opera cartelli esplicativi

2: Pozzo Garitta
Tipica piazzetta ligure situata del centro storico
Antica e caratteristica piazzetta lastricata in ciottoli con scalette di ingresso agli edifici. Un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Ancora oggi vi hanno sede gallerie d'arte, studi artistici, tra i quali quello che fu di Lucio Fontana e associazioni artistico - culturali. Si segnala al civico 32 sede del Circolo Degli Artisti, una fornace storica restaurata visibile durante le aperture del Circolo.

3: Fornace Alba Docilia
Via S.Grosso 24 - 26
Antico forno dove dal 1600 vennero sfornate numerose ceramiche, divenuto oggi un centro esposizioni di ceramiche
Questa fabbrica di ceramica iniziò la sua attività all'inizio del 1600 con la famiglia Conrado, che stabilì con successo la propria manifattura di maioliche anche in Francia, a Nevers. Nel 1919 la fabbrica riprese l'antico nome romano Alba Docilia e, grazie alla direzione artistica del pittore Mario Gambetta, si affermò nuovamente nel mercato nazionale. La fabbrica chiuse definitivamente nel 1982, dopo quasi quattrocento anni di attività. Questa sede pubblica del MuDA è uno straordinario Museo Storico dell'Arte e della Tecnologia Ceramica che conserva diversi capolavori della ceramica tradizionale e artistica, inseriti in una moderna struttura di archeologia industriale

4: Chiesa Nostra Signora Della Concordia e Piazza della Concordia e Oratorio San Giuseppe
Piazza della Concordia
Piazza caratterizzata dalla classica pavimentazione ligure. Chiesa costruita per mettere fine alle continue liti delle due vecchie parrocchie di San Benedetto e Sant'Antonio. Oratorio fondato da Confraternita dei Flagellati contenente anche varie elementi a carattere artistico
L'edificio situato nell'omonima piazza fu edificata su permesso del Papa Clemente VIII per porre fini alle liti religiose tra i quartieri di S. Antonio e S. Benedetto, per questo è stata dedicata a N.S della Concordia. I lavori terminarono nel 1598. L'attuale facciata in travertino e marmo di Finale fu eseguita a seguito di concorso nazionale bandito il 5 Giugno 1898, Le effigi di S. Antonio e S. Benedetto, rispettivamente sono posizionate a levante e a ponente sulle vetrate dell'abside e sugli affreschi agli ingressi laterali della chiesa a memoria delle due originarie parrocchie albissolesi. Il campanile fu costruito successivamente e ha la cupola rivestita di "quadretti" o "laggioni" di colore verde. La denominazione "quadretti" o "laggioni" è usata in Liguria dak XV al XVII secolo per definire le piastrelle in maiolica a colorazione monocroma o dipinte

5: MuDA centro esposizioni
Via dell'Oratorio 2
Il MuDA Museo Diffuso Albissola nasce come progetto di sviluppo permanente nel 2011. Diretto dalla cattedra di Storia dell'arte dall’università di Genova. Nel suo spazio vengono allestite mostre principalmente di arte moderna, comprese le opere della collezione civica dello stesso comune.
Il MuDA Centro Esposizioni ospita una selezione di opere d'arte moderna e contemporanea provenienti dalla collezione civica del Comune di Albissola Marin. Si tratta soprattutto di sculture in ceramica e di dipinti di artisti del '900 che proprio qui ad Albissola hanno vissuto e lavorato e molti altri, fino ai giorni nostri, Il Centro Esposizioni ospita anche una sala di lettura con annessa biblioteca e un ambiente polifunzionale per conferenze e mostre temporanee.

6: Casa Museo Asger Jorn
Via D'Annunzio 6
Casa del famoso artista danese Asger Jorn, donata dallo stesso al comune è diventata successivamente un museo in suo onore
Dopo le esperienze d'avanguardia vissute tra Parigi e Nord Europa, durante le quali fonda il collettivo artistico CoBrA (Copenaghen, Bruxelles, Amsterdam). Nel 1954 l'artista danese Asger Jorn (1914 - 1973) approda ad Albissola Marina insieme alla sua famiglia. Incoraggiato dalle importanti presenze artistiche internazionali e del particolare clima culturale di quegli anni, nel 1957 Jorn decide di acquistare questa antica casa colonica. Nel 1959 gli viene conferita la cittadinanza onoraria e a testimonianza del suo amore per Albissola donò al comune la sua abitazione.

Scopriamo Albissola Marina