Punto informativo, museale e di ristoro Il Mulino del Gassetta nel Parco di Portofino offre un’ottima cucina tradizionale, dove possiamo assaggiare piatti tipici locali

Se vogliamo fare un percorso un pò diverso dal solito, da Paraggi possiamo salire lungo un sentiero molto particolare che attraversa una valle un tempo ricchissima d’acqua, dove erano presenti trentacinque mulini.
La Valle dei Mulini è caratterizzata da due valli distinte, la Valle dell’Acqua Morta e quella dell’Acqua Viva. L’Ente Parco ha provveduto a sistemare questo percorso che corre accanto al torrente e si snoda nella valle umida e molto ricca di vegetazione.

Arrivati al termine del sentiero incontriamo il Mulino del Gassetta.
Si tratta di uno degli antichi mulini che è stato ristrutturato ed è diventato un punto informativo del parco, ma non solo. Uno dei locali è stato adibito a museo, dove possiamo vedere gli ingranaggi che facevano funzionare il mulino.

Ma la caratteristica principale del mulino è soprattutto il suo punto di ristoro con la sua cucina tradizionale, dove possiamo assaggiare piatti tipici locali. Antiche e saporite ricette per preparare specialità gastronomiche con i prodotti dell’orto e del frutteto vicini. Prodotti stagionali e materie prime a chilometri zero.
Inoltre, periodicamente vengono organizzati laboratori specifici per insegnare a fare il pesto nel modo tradizionale, con il pestello e il mortaio ed anche a realizzare i corzetti, una pasta caratteristica della cucina ligure.
Il Mulino del Gassetta ospita mostre d’arte, manifestazioni musicali e sedute di yoga.

 

Info
http://www.laportofinese.it/mulino-del-gassetta/