È villa Pallavicini il luogo del cuore in Liguria: una cornice unica e suggestiva tra giardini botanici, ruscelli, laghetti per un vero paradiso terreste

Villa Pallavicini a Genova Pegli con 10391 voti si aggiudica il primo posto in Liguria, e il 37esimo nella classica nazionale dei Luoghi del Cuore FAI su 37200 posti in concorso.

Un risultato importante che ha coinvolto oltre 6400 comuni con 2,2 milioni di voti. La bellezza di questo giardino, un raffinato bacio posato su di un lembo tra costa e immediata collina genovese, ottiene un riconoscimento che conferma la sua unicità.

Il Parco Durazzo Pallavicini di Pegli, realizzato tra il 1840 e il 1846, è un’eccellenza dei giardini storici romantici italiani ed europei. Il giardino che ha conquistato i partecipanti del Censimento FAI, si sviluppa su 8 ettari di collina, ed è strutturato su un racconto teatrale a sfumature esoterico-massoniche che rendono la visita una esperienza storico-culturale, paesaggistico-botanica ma anche meditativo-filosofica.

Cascate, piccoli ruscelli, laghi, arredi, piante rare, piccole strutture architettoniche, piccole sculture, scorci visivi e inganni scenografici per un percorso che sembra di essere nell’eden terreste.

 Al secondo posto in Liguria l'Oratorio della Santissima Trinità, in frazione Conio a Borgomaro (Imperia), che raccoglie 9.937 voti. Segue Villa Grock e il suo parco, a Imperia (7.251 voti). Molto votate, a seguire, l'Isola Palmaria (Spezia), la chiesa di San Bernardo a Moltedo (Imperia), il Ponte romanico sul Rio Carne a Pigna (Imperia), la chiesa di San Martino di Liciorno a Borzonasca (Genova), la chiesa di Villa Cella a Rezzoaglio (Genova), la centrale elettrica Sipe a Cairo Montenotte (Savona), la chiesa di Sant'Agostino a Triora (Impria, l'oratorio di San Nicola al Fezzano a Portovenere (Spezia) e il Santuario dell'Eremita a Mallare (Savona).

Tags: