A spasso tra le bellezze e la storia della Superba tra le residenze patrimonio dell’umanità UNESCO

Si aprono i portoni delle residenze dell’aristocrazia genovese, eleganti loggioni e colonne tortili attendono gli sguardi dei curiosi, negli ambienti gentilizi si sprigiona tutta la bellezza della Superba.

Sono i Rolli Days, la cui prima edizione del 2019 si terrà dal 3 al 5 maggio e che porteranno miglia di appassionati di arte di bellezza nel centro storico genovese Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 2006 a vedere le bellissime residenze in cui venivano accolti sovrani, cardinali e ambasciatori, di passaggio a Genova.

Questa edizione oltre ai palazzi storici più belli del centro, sarà dedicata a osservare come le grandi famiglie dell’aristocrazia genovese abbiano effettivamente progettato la forma della città, dall’antico centro storico alla costa, alle vallate, in un racconto che raggiunge la Valpolcevera, un asse viario strategico e vitale per il benessere della città di Genova fin dai tempi della romana Via Postumia, importante collegamento fra Genova e il Nord Italia.

Saranno 25 i palazzi aperti, con, inoltre, una decina di edifici monumentali, ville, palazzi ed edifici religiosi mai aperti al pubblico, come l’Abbazia del Boschetto, visitabile in esclusiva dopo un lungo restauro o la Certosa di San Bartolomeo di Rivarolo, complesso certosino sorto nel 1297 e rinnovato nel Cinquecento, o, ancora, alcune ville di Sampierdarena e Cornigliano costruite dalle famiglie proprietarie dei Rolli nei dintorni della Genova affacciate sul mare,  impreziosite da raffinati giardini e decorate dagli stessi grandi artisti attivi in città.

Le stesse famiglie dell'aristocrazia genovese proprietarie dei palazzi dei Rolli patrimonio UNESCO, infatti, fecero costruire splendide ville nei dintorni della città, decorate dagli stessi grandi artisti attivi in città, spesso affacciate sul mare e impreziosite da raffinati giardini.

Come ogni anno, Divulgatori Scientifici aiuteranno i visitatori illustrando e raccontando storie di arte, cultura e vicende genovesi racchiuse fra gli affreschi, le decorazioni e le straordinarie architetture aperte al pubblico. Ci saranno anche visite guidate condotte dalle guide turistiche abilitate, su itinerari specifici che offriranno occasioni di approfondimento presto acquistabili online su www.visitgenoa.it