Ad Arma di Taggia si progetta un percorso letterario

Chi l’avrebbe mai detto? Arma di Taggia è famosa per le sue spiagge di sabbia fine, ma si ritrova anche nelle pagine di uno dei più grandi narratori italiani, Tommaso Landolfi che il critico Harold Bloom ha inserito tra i migliori narratori al mondo del ‘900.
Landolfi non era ligure come Calvino o Biamonti, ma il suo legame con la Liguria, ed in particolare con Arma di Taggia, era fortissimo. Nato nel 1908 a di Pico Farnese, allora provincia di Caserta (oggi di Frosinone), è discendente di una antica famiglia aristocratica. Frequentatore assiduo di Sanremo e del ponente ligure, si è recentemente scoperto, nelle sue carte private (conservate presso la “Sala Tommaso e Idolina Landolfi” all’Università di Siena) che trascorse ad Arma di Taggia dal novembre 1962 al dicembre 1968, componendovi molti tra i suoi racconti e romanzi più importanti. Nei suoi manoscritti originali, infatti, al termine di ogni lavoro vi è la sua firma con tanto di data precisa. Ciò rappresenta una novità importante nella vita di uno scrittore che ha sempre trattato le sue vicende biografiche con estremo riserbo.

Da una ricerca di Lamberto Garzia, autore e organizzatore dello storico Premio “Ossi di seppia” e dalla volontà del Comune di Taggia nasce la possibilità di creare “La passeggiata landolfiana”, un percorso d’autore per riuscire poi ad avere il riconoscimento istituzionale di paesaggio culturale, considerando che nei luoghi natii dell’autore è sorto il “Parco Letterario Tommaso Landolfi”.

Garzia ha esaminato i documenti nell’Università di Siena e letto circa 15.000 pagine, tra le numerose opere narrative, saggistiche e poetiche di Landolfi, compresi i libri di critica a lui dedicati, ed è riuscito a creare un sorprendente parallelo tra non pochi frammenti di testo e la toponomastica della cittadina di Riviera.
Quella di Landolfi è la Riviera degli anni ’60: molti i dettagli di Arma di Taggia che compaiono nelle sue pagine, dai campi da tennis sul lungomare ai sottopassaggi della ferrovia. Un percorso letterario a lui dedicato restituirebbe un inedito e sorprendente valore culturale ad Arma di Taggia. In programma anche la titolazione a nome dello scrittore della biblioteca comunale e la creazione di docufilm dedicato al percorso e all’opera di Landolfi.
Un video sulla Passeggiata Landolfiana è visibile su https://youtu.be/v1IO4N7l28A

Tags: