Ridere d’agosto, ma anche prima

La ventisettesima edizione della rassegna comica del Teatro Garage. Si ride a San Fruttuoso ma anche al Porto Antico con grandi classici, commedie musicali, musica e cabaret, dal primo luglio fino al 2 agosto 2017

D’estate si ride bene, d’estate si ride meglio.
A Genova lo hanno capito da tempo, da quasi trent’anni, con “Ridere d’agosto… ma anche prima”, la rassegna del Teatro Garage che esalta la comicità pura in tutte le sue forme. C’è davvero da stare allegri: commedia classica, cabaret, il grande GIlberto Govi  e i migliori comici sulla piazza, assieme a tanta, tanta verve genovese, secondo una formula che è ormai una tradizione.
Teatro Garage organizza “Ridere d’agosto” dal lontano 1991 e da allora ha trovato, oltre alla consueta sede di Villa Imperiale a Genova San Fruttuoso, la sua “seconda casa” sul palco del Porto Antico, che accoglie i personaggi più conosciuti o gli spettacoli con gli allestimenti più complessi.
Quest’anno “Ridere d’agosto… ma anche prima” si terrà dal 1 luglio al 2 agosto 2017 e, bando alla scaramanzia, avrà ben 17 gli spettacoli in cartellone (con l’aggiunta però di 2 serate organizzate in collaborazione con il Civ di corso Sardegna).
Si parte sabato 1 luglio 2017 a Villa Imperiale, con una festa con i Neverland Record, genovesissima etichetta indipendente fondata dal cantautore Luca Marci, ma in programma ci sono spettacoli per bambini e ragazzi come Alla ricerca di Peter Pan (3 luglio) e si ride a denti stretti con Caveman – l’uomo delle caverne (4 luglio) e poi con i Bruciabaracche (5 luglio) o, ancora, con esilaranti commedie degli equivoci come Doppia corsa (12 luglio) e musicali come La valigia dei ricordi (18 luglio). Idee del tutto nuove Tutto pe ’n corpo de testa (21 luglio) ambientata sulla ferrovia Genova-Casella o Una bomba all’ambasciata in clima guerra fredda (28 luglio). Si canta con Carlo Denei e Michele a Genova canta (6 luglio), mentre ottima musica con la Plastic Onion Band che renderà un Tributo a John Lennon (17 luglio) o con lo spettacolo The human jukebox degli Oblivion (24/07/2017) 
Per chi ama il classico c’è  il fascino di Shakespeare in Sogno di una notte di mezza estate (13 luglio), o l’imperdibile Govi e dintorni (19 luglio) e Arsenico e vecchi merletti del commediografo statunitense Kesselring (22 luglio) mentre si giocherà sui luoghi comuni sugli omosessuali in Le parole per dirlo con Mirko Darar (1 agosto).
Grande cabaret con Enzo Paci Summer (5 luglio) e Questioni di cuore, dalle “lettere del cuore” di Natalia Aspesi sul Venerdì di Repubblica in uno spettacolo di Lella Costa entrambi in Piazza delle Feste al Porto Antico.
Tutti gli spettacoli e le relative informazioni su www.teatrogarage.it

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.