Rubaldo Merello tra divisionismo e simbolismo

La Liguria tra divisionismo e simbolismo. Il sottoporticato di Palazzo Ducale ospita la mostra del pittore Rubaldo Merello, dal 6 ottobre 2017 al 4 febbraio 2018

Rubaldo Merello, mai compreso a pieno dai suoi contemporanei, studiato e riletto nei giorni nostri. Chiuso con le sue opere in un esilio fortemente voluto fra Camogli, Santa Margherita e Portofino, viene oggi esposto in un percorso suddiviso in dodici sezioni, che lo mettono a confronto con i maggiori artisti divisionisti: Segantini, Previati, Pelizza da Volpedo e Nomellini.

Dal 6 ottobre 2017 al 4 febbraio 2018 il sottoporticato di Palazzo Ducale di Genova ospiterà la mostra “Rubaldo Merello tra divisionismo e simbolismo”: più di duecento opere esposte per celebrare uno dei più grandi artisti liguri del Novecento. Il pubblico avrà così l’occasione di percorrere un viaggio nell’opera del Merello più intimo e introspettivo.

Merello, però, non è solo pittura: a Palazzo Ducale saranno esposti disegni e sculture, riconoscendo tutta l’importanza dell’autore all’interno del suo secolo. La mostra, curata da Matteo Fochessati e Gianni Franzone, arriva a distanza di quarant’anni da quella che diede avvio a una completa rilettura delle sue opere.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.