Varato il Pacchetto imprese della Regione Liguria per far fronte alle difficoltà del tessuto imprenditoriale

Stanziato un pacchetto da 7,2 milioni di euro per far fronte alla situazione di difficoltà che il tessuto imprenditoriale ligure sta subendo in relazione all'emergenza Coronavirus.

Le misure approvate nella Giunta dell'11 marzo 2020 sono così ripartite.

A valere sul Fondo di garanzia per i finanziamenti a sostegno del circolante a favore delle imprese liguri dei settori del turismo, commercio e artigianato sono stanziati:

  • 5,5 milioni. I finanziamenti bancari che fruiscono della garanzia del Fondo hanno durata di pre-ammortamento pari a 12 mesi oltre ad un periodo di ammortamento compreso tra 24 e 72 mesi

Le domande dal 10 aprile al 30 settembre 2020. L'agevolazione prevede la concessione di una garanzia che copre un importo garantito che varia da un minimo di 10 mila euro a un massimo di 30 mila euro

Il Fondo rotativo per la concessione di prestiti rimborsabili per il circolante è così ripartito:

  • 700 mila in supporto al commercio ambulante, con prestiti concessi a condizioni vantaggiose (tasso 0,75% annuo), che sarà attivo dal prossimo 6 aprile fino ad esaurimento risorse. L'importo del finanziamento garantito, nella misura del 100%, è tra i 5 mila e i 35 mila euro.

Inoltre sono stanziati

  • 500 mila a favore delle Associazioni sportive dilettantistiche
  • 500 mila a sostegno delle attività imprenditoriali culturali private

Entrambi i fondi, attivi a partire dal 6 aprile 2020 e fino ad esaurimento risorse, prevedono una possibilità di finanziamento da 10 mila a 25 mila euro, a un tasso dello 0,75%, e una durata dell'ammortamento in 5 anni.

Nello specifico, il fondo per la cultura è destinato a soggetti privati, piccole e medie imprese che, in forma societaria o di associazione o di fondazione esercitano attività imprenditoriale in locali aperti al pubblico nei settori della cultura e dello spettacolo sia dal vivo che riprodotto. Mentre il fondo rotativo per lo sport è destinato a singole associazioni o società sportive dilettantistiche iscritte al registro delle società sportive del Coni o alla sezione parallela del Cip, che svolgono attività giovanile (per i ragazzi fino a 16 anni) e attività per persone diversamente abili. 

La Liguria agisce e reagisce per dare un primo sollievo alle molte aziende colpite economicamente da questa grave situazione, che ha prodotto e produrrà ancora pesanti conseguenze in tutti i settori economici. In particolare si tratta di un sostegno alle esigenze finanziarie di cassa attraverso un fondo di garanzia, da massimizzare in leva con l'intervento degli istituti bancari, e fondi rotativi per la concessione di prestiti rimborsabili a condizioni assolutamente favorevoli.

Si tratta di interventi importante e immediati fatti a tempo di record per andare incontro alle esigenze di settori fondamentali per l'economia ligure, per far fronte alle spese fisse che dovranno comunque essere sostenute nonostante il periodo di inattività.

Oltre a queste misure è attiva la moratoria per il versamento dei rimborsi dei finanziamenti di competenza di Filse, finanziaria di Regione Liguria, fino al 31 dicembre 2020.

A erogare le agevolazioni sarà direttamente la finanziaria regionale - Filse spa. Serviranno per far fronte alle spese correnti quali ad esempio bollette della luce, costi del personale, stipendi arretrati o qualunque tipo di spesa difficilmente sostenibile di tipo "circolante" in attisa di riprendere le attività.

Approfondimenti

Segnaliamo anche