Cassa Commercio Liguria è il nuovo strumento regionale per sostenere il credito al commercio. Attivato con 10.9 milioni di euro, le domande dal 1 luglio 2022 ed è retroattivo fino al 1 gennaio 2021.

Attivato da Regione Liguria lo strumento da 10.9 milioni per il credito agevolato alle imprese: Cassa Commercio Liguria.
Uno strumento innovativo nella gestione delle risorse europee, già sperimentato con Garanzia Artigianato Liguria, che prevede un mix di interventi agevolativi in grado di supportare in modo flessibile e incisivo le esigenze di liquidità delle micro, piccole e medie imprese del settore commercio.

L'obiettivo è quello di sostenere il commercio locale, presidio dei centri storici e delle aree urbane, indispensabile per mantenere vivo il territorio. Lo strumento finanziario è accessibile dal 1° luglio 2022 ed ha una retroattività dal 1° gennaio 2021.

Chi può accedere?

La misura è destinata alle attività commerciali liguri che realizzano investimenti diretti all'avvio dell'impresa, allo sviluppo e al rafforzamento dell'attività e alla penetrazione in nuovi mercati. La lista completa dei codici Ateco ammessi all'agevolazione è indicata nel Regolamento del bando. Ecco una lista, non esaustiva, di acuni dei possibili beneficiari:

  • commercianti al dettaglio
  • attività di somministrazione di alimenti e bevande
  • agenzie immobiliari
  • agenti di commercio
  • grossisti (escluse rivendite di tabacchi e prodotti ittici)
  • alloggio e ristorazione
  • agenzia di viaggio
  • servizi di noleggio strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli
  • stabilimenti balneari
  • discoteche
  • attività sportive
  • centri benessere, estetici e parrucchieri
  • servizi di pompe funebri
  • lavanderie e tintorie
  • farmacie e rivendite di prodotti sanitari
  • minimercati, empori, negozi non specializzati di vari prodotti alimentari (ammessi solo se ubicati in comuni inferiori a 5.000 abitanti. Regolamento del bando - Allegato 2)

Per cosa si può utilizzare?

La misura è destinata alle attività commerciali liguri che realizzano investimenti diretti all'avvio dell'impresa, allo sviluppo e al rafforzamento dell'attività e alla penetrazione in nuovi mercati.
Grazie ad un mix di interventi agevolativi le micro, piccole e medie imprese commerciali possono ottenere prestini meno onerosi, in modo più semplice e, in alcuni casi, anche finanziamenti a fondo perduto per:

  • costruzione e ampliamento, acquisto, ristrutturazione, o ammodernamento dei locali
  • acquisto azienda o rami di azienda
  • acquisto macchinari, impianti e attrezzature (nuove o usate)
  • acquisto di beni e scorte
  • liquidità
  • partecipazione e fiere e mercati

Quanto posso richiedere?

fino a 250 mila euro per prestiti più semplici con la controgaranzia di Regione Liguria
fino al 3% del prestito per ridurre il costo della garanzia su finanziamenti da 10 mila a 50 mila euro
fino al 100% dell'interesse a copertura degli interessi bancari
fino a 20 mila euro di contributo a fondo perduto solo per le imprese:
  • del Marchio "Botteghe storiche" e "Liguria Gourmet"
  • con almeno 30 anni di attività (da Registro Imprese)
  • con attività situate in un Comune con meno di 5.000 abitanti
    (Regolamento del bando - Allegato 2)

Quando e come presentare domanda?

Le domande a partire dal 1 luglio 2022. Le imprese, attraverso i Confidi convenzionati, possono chiedere la riassicurazione del prestito utilizzando il modulo disponibile sul sito Cassa Commercio Liguria.

Il Gestore, Artigiancassa - BNP Paribas, pubblica sul sito la richiesta di manifestazione di interesse rivolta ai Confidi, che possono richiedere il convenzionamento, per la presentazione delle richieste di ammissione agli strumenti agevolativi.

Il Confidi convenzionato, al fine di richiedere la riassicurazione, deve acquisire esplicita autorizzazione alla richiesta da parte della MPMI mediante la compilazione del modulo online.

La richiesta di riassicurazione, presentata dal Confidi, può includere anche l'istanza dell'abbuono di commissioni di garanzia e, su delega per conto del destinatario finale, della sovvenzione nella forma di contributo interessi e canoni e del contributo a fondo perduto.

Gli interventi agevolativi associati e combinati sono attuati nell'ambito delle azioni 3.6.1 e 3.1.1 del Por Fesr 2014-2020.

Allegati

Approfondimenti

Cassa Commercio tour

Per presentare lo strumento sono stati organizzati una serie di incontri sul territorio che iniziarenno a luglio e proseguiranno in autunno, insieme a Confesercenti Liguria e Confcommercio Liguria

  • 20 luglio - Torriglia - La Torriglietta dalle ore 14
  • 29 luglio - Masone - Sala Consiliare dalle ore 14