Le spiagge più sportive

Un mare da surfisti, da immersioni, da speleologi e nuotatori. Popolato di migliaia pesci, acceso dai venti e dalle onde e custode di relitti e tesori sommersi.

Nello spezzino il golfo di Levanto favorisce la creazione di onde da surf quando spirano venti di Libeccio e di Maestrale. La presenza di fondali sabbiosi, misti e rocciosi permette la formazione di onde di diversa misura e qualità, ma la fama di Levanto è dovuta più che altro all’altezza delle onde. Per questo, ogni volta che a Levanto si sta per abbattere una mareggiata, tantissimi surfisti attendono impazienti, il momento giusto per poter entrare in mare.

Nota per le immersioni, l’Isola di Bergeggi nel savonese, fa parte della Riserva Naturale Regionale di Bergeggi. Si tratta di un suggestivo cono di roccia calcarea alto fino a 53 metri, luogo ideale per gli amanti delle immersioni, anche neofiti, grazie ad un mare limpido e cristallino, con fondali ricchi di flora e fauna marina già a basse profondità. Inoltre, a circa 35 metri di profondità, i sub possono scorgere anche stalattiti e stalagmiti.

Nella piccola baia di San Fruttuoso, la bellezza e la tranquillità vanno ricercate nel fuori stagione, quando, scesi dal battello vi apparirà questa magica e unica caletta che lega bellezza e storia, colori caraibici e scorci medievali. Un mare colore celeste e fondali fanno da ingresso al Monastero benedettino, gioiello del FAI. I sub possono contemplare nelle profondità Il Cristo degli Abissi, una grande statua bronzea raffigurante Cristo, posta a ricordo dei morti in mare e di quanti al mare hanno dedicato la propria vita.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.