Stabilimenti balneari e spiagge libere accessibili

Le lunghe spiagge della Riviera di Ponente, sabbiose e dorate, e i panorami mozzafiato della costa della Riviera di Levante sono sempre più accessibili alle persone con disabilità

Estate, voglia di mare e di sole, gli stabilimenti balneari e le spiagge libere attrezzate della Liguria accolgono il turista con disabilità con una serie di servizi per trascorrere al meglio la vacanza al mare, parcheggi riservati per disabili, assenza di barriere architettoniche, rampe di accesso a norma, servizi igienici adatti per le persone in carrozzina.

Nella Riviera di Ponente ad oggi sono 35 gli stabilimenti balneari e le spiagge libere attrezzate che, in città come Savona e Imperia, in gioielli incastonati nella costa ligure come Borgio Verezzi, Cervo, Bergeggi e Ceriale, nelle tradizionali e rinomate località turistiche come Spotorno, Finale Ligure, Pietra Ligure, Loano, Andora, Arma di Taggia, Sanremo e Vallecrosia, hanno servizi e strutture fruibili dai bagnanti diversamente abili. Nelle cittadine rivierasche di Arenzano e Cogoleto, nel tratto di Riviera conosciuto in tutto il mondo tra Santa Margherita Ligure, Chiavari e Sestri Levante nel Golfo del Tigullio, e ancora a Portovenere e Lerici, il famoso Golfo che ha ispirato poeti, pittori e scrittori, e a Sarzana, Ameglia e a Bonassola nella Riviera Spezzina, 27 le strutture accessibili a Genova e nella Riviera di Levante Queste e altre più dettagliate informazioni si possono trovare nella “GuidaMare 2016” realizzata dalla Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata e da Inail, in collaborazione con la Regione Liguria, Assessorato al Turismo.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.