La Tate Modern di Londra propone al grande pubblico un tour virtuale della più grande esposizione dedicata a Andy Warhol degli ultimi vent’anni

La mostra, intitolata simbolicamente Andy Warhol, raccoglie oltre 100 opere che riassumono l’intera carriera dell’artista. Le vicende biografiche e artistiche del simbolo della Pop Art vengono ripercorse nella Tate Modern all’interno di 12 sale, focalizzandosi sulle influenze esercitate dall’artista riguardo al pensiero e alla società del tempo.

Il fulcro dell’esposizione riguarda principalmente la sessualità e la produzione giovanile dell’artista, riconducibile all’occhio dei visitatori attraverso una serie di disegni di figure maschili. Questa concentrazione di opere si ricollega idealmente al film diretto da Warhol, intitolato Sleep (1963), all’interno del quale il poeta John Giorno, amante dell’artista, è ripreso mentre dorme per più di 5 ore.

Tra le opere in esposizione ricordiamo il celebre Dittico di Marilyn (1962), Elvis I and II (1963/1964) e Pink Race Riot (1964), analizzati alla Tate in relazione ai costumi e al mondo politico americano di quegli anni; gli Screen Tests (1964-1966) e la riproposizione dell’installazione Exploding Plastic Inevitable (1966), realizzato per le esibizioni dei Velvet Underground. Le ultime opere di Warhol degli anni Ottanta chiudono la mostra, tra queste spicca The Last Supper del 1986, per la prima volta esposta nel Regno Unito.

Qui di seguito il link per accedere alla mostra

www.youtube.com

Tags: