Un’altra serie tv porta la Liguria sugli schermi di tutto il mondo

La piazzetta di Portofino, il borgo di San Michele di Pagana a Rapallo, la spiaggia di Paraggi a Santa Margherita, alcuni scorci di Genova. Ecco alcuni dei set cinematografici che la produzione di “Hotel Portofino” ha scelto per girare le scene della nuova serie tv con la collaborazione di Genova Liguria Film Commission.  

Una nuova e fantastica vetrina per la Liguria e soprattutto per il Levante, a pochi mesi dal successo di pubblico e di marketing territoriale di “Blanca”. Una cartolina molto significativa che raggiungerà un pubblico mondiale anche grazie alla collaborazione con la società di distribuzione tedesca BetaFilm che la distribuirà nel resto del mondo e che sta raccogliendo offerte e proposte da tutti i più importanti canali televisivi in Francia, Germania, Scandinavia e America Latina.

Hotel Portofino

Le prime puntate di “Hotel Portofino” sono già state trasmesse su Sky e Now Tv. Ideato da Matt Baker e basata a sua volta sull’omonimo romanzo di J.P. O’Connell, “Hotel Portofino” è ambientata nell’Italia degli anni ’20, che vedono grandi stravolgimenti politici e sociali con l’avvento della dittatura. Natascha McElhone è Bella Ainsworth, figlia di un ricco industriale inglese che si trasferirà nella Riviera ligure di Levante per aprire un hotel in stile britannico a Portofino. È qui che il “drama” vedrà alternarsi diversi sospettati e colpi di scena, per un sorprendente thriller in costume con un cast in cui spiccano fra gli altri anche Mark Umbers nei panni dell’affascinante ma pericoloso marito di Bella e Anna Chancellor in quelli di un’ospite della struttura. Gli interpreti principali interagiscono con un insieme di attori italiani amatissimi nel mondo: Daniele Pecci, Lorenzo Richelmy, Rocco Fasano. Sul piccolo schermo anche Viola Villa ed Elisa Battistoni di “La Perla del Tigullio Teatro” ingaggiate dal produttore Ezio Landini come Ufficio Casting per Itaca Films.

Si è cercato di portare sul set visi che richiamassero la Liguria tra i volti nuovi della serie made in Tigullio presenti nelle splendide “cartoline cinematografiche” realizzate tra Portofino e Rapallo. Sono state selezionate tra centinaia di volti 30 persone e tra queste 10 sono state scelte: Natalia Antongiovanni (da Zoagli ), Silvia Pierantoni Giua (da Rapallo), Elisa Battistoni (Chiavari), Arianna Serra(Chiavari), Vittorio Catinella (Rapallo), Sonia Venturi (Rapallo), Patrizia Nota (Chiavari), Stefano Appoggi (Chiavari) , Carlo Poggi (Chiavari), Ivo Martino (Chiavari).

Hotel Portofino
Hotel Portofino

Anche la colonna sonora è tutta “made in Liguria”: le musiche sono infatti composte dal musicista Stefano Cabrera (GnuQuartet, Gnus Cello) che si è avvalso della collaborazione di Flavia Barbaceto e dell’ingegnere del suono Raffaele Abbate. Cabrera, violoncellista, compositore e arrangiatore italiano diplomatosi al Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, ha studiato jazz, composizioni, orchestrazione e arrangiamento alla Berklee School of Music. Le sue opere musicali sono state premiate in importanti concorsi e festival nazionali e internazionali e dal 2006 è una delle anime degli GnuQuartet, quartetto d’archi e flauto che ha all’attivo sette album e diversi palchi condivisi con tanti artisti (Ermal Meta, De Gregori, Neri Marcorè, Diodato, ecc.). Cabrera è la mente musicale dietro il canale YouTube di GnuS Cello con 90 milioni di visualizzazioni.
Per Hotel Portofino Cabrera ricercato una sonorità che rispecchiasse il periodo storico, grazie a un’orchestrazione e strumenti appropriati. Una colonna sonora d’antan, con LaCorelli che dona alla colonna sonora un respiro sinfonico che rimanda ad atmosfere neoclassiche. A questo si affiancano le sonorità tipiche dei Roaring Twenties, con rimandi agli albori del jazz.

Hotel Portofino
Il progetto è nato grazie all’azione lanciata durante il Digital Fiction Festival “Liguria Terra da Fiction”, il BtoB di GLFC, nato per far conoscere il territorio, ancora prima che si scrivano le sceneggiature e per stimolare le produzioni a realizzare progetti concepiti specificamente per la Liguria, oltre ad ambientare soggetti preesistenti. Inoltre, Hotel Portofino ha beneficiato dei contributi del Bando dell’Audiovisivo di Regione Liguria.