L'undicesima edizione dell'evento nazionale per scoprire la bellezza vicino a te. Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022

Meravigliarsi a volte è facile e più vicino di quel che si pensi.
Sabato 15 e domenica 16 ottobre ad esempio, anche in Liguria, con le Giornate FAI d’Autunno sarà facile scoprire bellezze dietro l'angolo, palazzi, ville, chiese, castelli, musei, borghi, aree archeologiche solitamente inaccessibili. L'evento, grazie alla collaborazione dei giovani volontari della Fondazione FAI, apre e rende visitabili oltre 700 luoghi e 350 città d’Italia, di cui ben 15 in Liguria. Ecco dove!

Casa e Collezione Laura a Ospedaletti

Casa e Collezione Laura a Ospedaletti

Casa e Collezione Laura a Villa San Luca di Ospedaletti sono state donate da Luigi Anton e dalla moglie Renata Salesi, detta Nera, nel 2001 al FAI-Fondo per l'Ambiente Italiano entrando a pieno titolo tra i 68 Beni della Fondazione a giugno 2021.
Dal 1953 Villa San Luca, ex chiesa anglicana distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata la residenza di Luigi Anton Laura, noto ed esperto antiquario, e di sua moglie Nera.
I coniugi Laura sono stati una coppia affiatata nella vita e nella professione, animata da un'autentica e condivisa passione per l'arte, lo studio e il collezionismo. La loro casa è il sorprendente scrigno che racchiude la loro originale e personalissima raccolta d'arte applicata, eccezionale e unica in Italia e in Europa: circa seimila pezzi di altissima fattura tra mobili italiani, europei e cinesi, porcellane, sculture, maioliche, argenti e antichità orientali, raccolti con intuito e sapienza nei loro viaggi ricorrenti.

In occasione delle Giornate FAI d'Autunno Casa e Collezione Laura propone cinque turni di visite guidate per scoprire i numerosi oggetti che compongono la collezione Laura.

https://fondoambiente.it/

Pieve di Teco

Pieve di Teco

Pieve di Teco è un borgo dell'alta Valle Arroscia, da secoli importante centro di commercio e crocevia di strade che uniscono Liguria e Piemonte.
Alla pieve altomedievale, fulcro di civiltà nel territorio, seguì una città al servizio della Repubblica di Genova con portici, castello, mulini e frantoi; il suo ricco patrimonio artistico e architettonico, con i vigneti e gli oliveti delle sue colline, testimoniano l'importanza che Pieve ha tuttora nella cultura e nell'economia del Ponente Ligure.
A Pieve di Teco i beni di interesse culturale abbondano, dal Casello del Dazio, Luogo del Cuore FAI, al piccolissimo teatro, senza dimenticare la produzione vitivinicola di qualità del suo territorio.
Le Giornate FAI d'Autunno sono l'occasione perfetta per fermarsi a Pieve di Teco e scoprirete un centro urbano vivace con un ricco patrimonio artistico, storico e culturale.

https://fondoambiente.it/luoghi/pieve-di-teco?gfa

Alassio, Palazzo Scofferi

Palazzo Scofferi, Alassio. Foto Fabiana Marinò

Ubicato nel centro storico di Alassio (vi s'accede dal famoso "budello") Palazzo Scofferi ed è oggi in gran parte proprietà della famiglia Scofferi.
Originari di Marsiglia, gli Scofferi si trasferirono nel Comune di Alassio nel 1303 e nel 1483 venne loro attribuito lo status nobiliare. Da queste informazioni si desume la data di costruzione del palazzo, edificato alla fine del 1400 e che fu da allora sempre abitato dalla stessa famiglia.
Il palazzo si sviluppa su tre piani a forma di L ai quali si accede attraverso l'ingresso principale sul Budello. La visita si concentrerà al piano nobile che oggi ospita gli appartamenti della famiglia che comprendono il Salone delle feste e la Sala del Sicario.
https://fondoambiente.it

Alassio

Alassio, il Muretto

Per le Giornate del Fai d'Autunno raccontiamo Alassio nella sua evoluzione, dall'età moderna agli anni del "boom".
La visita si svolge attraverso un percorso pedonale, nel famoso "budello" e tra le spiagge più famose, con le tracce del passato più o meno recente, per immaginare la vita e le scelte degli abitanti dei secoli scorsi che hanno plasmato l'Alassio che conosciamo oggi.
https://fondoambiente.it/

Collegiata Sant Ambrogio, Alassio

collegiata Sant Ambrogio, Alassio

La Collegiata di Sant'Ambrogio è una delle chiese più antiche di Alassio (le prime tracce certe risalgono al XII secolo).

Costruita in epoca medievale all'interno delle mura del borgo, fu ampliata alla fine del 1400 fino ad essere consacrata nel 1507, divenendo parrocchia al posto della più antica chiesa di Sant'Anna ai Monti.
https://fondoambiente.it/

Restauri ad Alassio

Restauri ad Alassio, collegiata di Sant'Ambrogio
Ad Alassio, l'Oratorio di Santa Caterina d'Alessandria e l'adiacente Collegiata di Sant'Ambrogio sono state oggetto, tra il novembre 2005 e il giugno 2007, di un'importante intervento di restauro che ha riguardato i portali e le decorazioni.
I volontari del FAI propongono una visita inedita che descriverà gli interventi di restauro che hanno permesso di recuperare gli affreschi e i portali.
https://fondoambiente.it

Savona, Teatro Chiabrera

Savona, Teatro Chiabrera

Il Teatro Chiabrera rispose all'esigenza di Savona per un nuovo teatro che potesse essere al passo coi tempi e si trovasse in pieno centro città, circondato da palazzi che ricordano la storia dell'architettura savonese.
La visita guidata racconterà storia travagliata della sua costruzione e gli aneddoti legati al teatro, tra le sfavillanti luci della ribalta che hanno fatto brillare generazioni di attori, cantanti, ballerini, politici e le storie di re e regine che di lì sono passati oppure no.

https://fondoambiente.it/

Antica barberia Giacalone - Genova

Antica barberia Giacalone

Una piccola barberia in vico dei Caprettari, tipico “caruggio” nel centro storico di Genova, un vero gioiello da scoprire nel cuore della città. In appena 10 mq, spazio arredato secondo lo stile del 1882, uno scenografico gioco di specchi e vetri cattedrale spazia sulle tradizionali piastrelle bianche, vetri colorati sulle pareti e sul soffitto, nonché quello delle lampade e dei riflessi negli specchi ovali. https://www.fondoambiente.it

Villa Annetta Gattorno - Residenza delle Peschiere a Genova

Genova, villa Annetta Gattorno, Residenza delle Peschiere

Nobile residenza di campagna del quartiere genovese di Albaro, Villa Annetta Gattorno si incontra percorrendo via Parini, lasciando alle spalle la chiesa romanica di Santa Maria del Prato.
Fin dal XIV secolo la villa divenne il simbolo del potere dell'oligarchia aristocratica e della ricca borghesia mercantile, divenuta incredibilmente ricca grazie alle proprie capacità imprenditoriali e politiche, per le quali era lo specchio del palazzo cittadino: fuori le mura si portavano il lusso e la magnificenza che si vivevano nelle dimore cittadine.
L'11 gennaio 1997 venne inaugurato ufficialmente il collegio universitario delle Peschiere, nella completamente restaurata Villa Rebuffo Gattorno in Albaro.
https://fondoambiente.it

Chiesa di Santa Maria del Prato – Genova

Chiesa di Santa Maria del Prato – Genova

Antico luogo di culto di Genova solitamente chiuso, la chiesa di Santa Maria del Prato fu fondata nel 1172 dai canonici regolari di Santa Croce di Mortara, detti Mortariensi.

Fu denominata "Santa Maria d'Albaro", ma per la sua collocazione al centro del vasto prato pubblico, fino al XVIII secolo quasi completamente disabitato, veniva popolarmente detta "Santa Maria del Prato", denominazione che nel tempo divenne quella ufficiale.

https://fondoambiente.it

San Fruttuoso di Camogli

San Fruttuoso di Camogli

Un luogo straordinario dove l’opera dell’uomo si è felicemente integrata con quella della natura, una perla del X-XIII secolo che splende in una profonda insenatura della costa del promontorio di Portofino. L'Abbazia di San Fruttuoso si raggiunge in battello partendo da Camogli www.golfoparadiso.it o da Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino www.traghettiportofino.it o a piedi attraverso i sentieri del Parco di Portofino www.parcoportofino.it
Sia il sabato che la domenica sono in programma speciali visite guidate di approfondimento del monumento e dell'ambiente.
https://fondoambiente.it/luoghi/abbazia-di-san-fruttuoso?gfa

Casa Carbone - Lavagna

Casa Carbone Lavagna PH: Luigino Visconti
Casa Carbone, l'ambiente domestico di una famiglia borghese ligure, conservato fedelmente nelle suppellettili, nell'artigianato e nella struttura architettonica riflette la tipica costruzione regionale del XIX secolo. Donata nel 1987 al  dagli ultimi proprietari della famiglia Carbone: Casa Carbone viene trasformata in casa museo nel 2004.
https://fondoambiente.it

Basilica dei Fieschi di Cogorno

Basilica dei Fieschi di Cogorno

La costruzione della Basilica di San Salvatore ebbe inizio nel 1252 per volere del Papa fliscano Innocenzo IV e proseguita dal nipote Ottobono, poi Adriano V, come esplicita celebrazione della famiglia gentilizia e della sua dinastia. Le architetture monumentali romanico - gotiche che si stagliano sulla piazza testimoniano ancora oggi il potere raggiunto da uno dei più importanti e antichi casati genovesi, discendenti dei Conti di Lavagna, signori insediati nella Liguria orientale e nel Parmense.
San Salvatore dei Fieschi rappresenta uno dei borghi medievali di maggior rilievo e meglio conservati della Liguria. Sulla piazza, nel suo armonico comporsi in una forma irregolare e in lieve declivio, si affaccia la Basilica e di fronte la chiesa di San Salvatore il Vecchio con il cosiddetto Palazzo Comitale.

https://fondoambiente.it

Porto della Spezia tra passato, presente e futuro

Porto della Spezia tra passato, presente e futuro

L'ubicazione particolare del porto della Spezia, all'estremità del "Golfo dei Poeti", gli conferisce una connotazione di porto naturale come pochi altri. Uno sbarramento all'imboccatura del golfo, la diga foranea, garantisce assoluta tranquillità alla rada spezzina e consente lo svolgimento in sicurezza delle manovre di ancoraggio, di accosto alle banchine, di ormeggio delle navi.

La visita ripercorre la storia del porto della Spezia e delle genti che lo hanno attraversato, Liguri, Etruschi, Romani, Genovesi, Spagnoli, Francesi fino ai profughi ebrei scampati allo sterminio e diretti verso il futuro Stato di Israele.

https://fondoambiente.it

Villa Rezzola – Lerici

Villa Rezzola – Lerici

Una antica dimora signorile immersa in un ampio e rigoglioso giardino terrazzato affacciata sul “Golfo dei Poeti”, con un eccezionale il giardino all’inglese ricco di piante rare e preziose come gli alberi di canfora e magnolia, ma anche cipressi, ulivi e un bosco di lecci con terrazzamenti che scendono fin quasi al mare.
https://www.fondoambiente.it/luoghi/villa-rezzola

Nelle immagini di copertina: Abbazia di San Fruttuoso, Camogli
Tutte le informazioni su modalità di visita, orari e prenotazioni sono sul sito del FAI.
Alcune foto sono tratte da https://fondoambiente.it