Frisceu, il "fish & chips" alla ligure

Caldi, con lattuga, bianchetti, baccalà o boraggini i Frisceu sono golosissime frittelle salate ottime come aperitivi e facilissime da fare in casa

Le frittelle salate, chiamate anche cuculli, sono una bontà imperdibile

È uno dei piatti più antichi e gustosi della tradizione ligure. I frisceu, cuculli in italiano, sono frittelle salate. Proposte nei ristoranti di classe come aperitivo e venduti come accompagnamento da passeggio nelle friggitorie. Si possono arricchire con diversi ingredienti come la lattuga, i bianchetti e anche il baccalà. Ma anche con erba cipollina e semplice origano.

Ingredienti
100 grammi di farina, 125 ml di acqua frizzante, 1 bustina di lievito istantaneo, sale, olio per frittura.

Preparazione
Ponete in una terrina la farina, il sale o lo zucchero, il lievito. Stemperate il contenuto con pochissima acqua fredda, affinché si formi una crema densa liscia e senza grumi; aggiungete lentamente tutta l'acqua. Preparata la pastella, mettete poco alla volta nella terrina gli ingredienti da friggere (verdura o frutta) tagliati a dadini. Con un cucchiaio recuperate un pezzo alla volta mettetelo in un pentolino alto con l'olio già bollente. Mettete tanti pezzi fino a coprire l'intera superficie dell'olio nel pentolino. Quando le frittelle sono dorate toglietele dall'olio con una schiumarola e ponetele su di un piatto coperto da un foglio di carta assorbente.

Tags:

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.