La competizione che designa i migliori gelatai in Italia

Con la 51° Coppa d’Oro, cioè l’Oscar mondiale del gelato artigianale, si è conclusa La 61° MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale a Longarone Fiere Dolomiti (Belluno), kermesse annuale dedicata al gelato che assegna ogni anno premi ai gelatieri più bravi e creativi. Quest'anno tema centrale il gusto limone.

Al primo posto si è classificato Curzio Baraggi della gelateria “Prossima Fermata” di Milano, ma gli altri due gradini del podio sono interamente liguri, con al 2° posto Roberto Galligani, della “Casa della Gelato” di Albenga e al 3° Andrea Cabano, della gelateria “Stella Marina” della Spezia.

Complesso e articolato lo svolgimento del concorso che prevede diverse fasi con giurie anonime che quest’anno ha permesso l’accesso alla finale, coordinata dai responsabili dell’Associazione Accademici Italiani Gelatieri Artigiani, a 6 gelatai, due pari merito.

Nella votazione finale, al 2° Roberto Galligani, storico titolare e gelatiere della “Casa del Gelato" di Albenga, che ha già ottenuto i “Due Coni” nel 2020 ed è noto in Italia per le sue creazioni, come il gelato al carciofo per preparazioni d’alta cucina.
Terzo Andrea Cabano, famoso gelatiere della ‘Stella Marina’ di Spezia che anch’egli ha ottenuto il riconoscimento dei “Due Coni” nel 2020. Quest’anno, chiave del suo successo è stato certamente aver presentato un prodotto di eccellenza spezzina: i limoni di Monterosso.
Entrambi i concorrenti compaiono tra i 400 “eccellenti” sulla Guida alle Gelaterie di Italia del Gambero Rosso.

https://www.facebook.com/mig.longarone

Tags: ,