Due eventi particolari per la notte delle stelle cadenti. Genova tra la cattedrale e righi tutti con gli occhi verso il cielo per esprimere il proprio desiderio

Un’antica leggenda lega Genova a San Lorenzo: secondo il racconto, fece tappa in città durante il suo viaggio verso Roma in compagnia del suo mentore e futuro Papa, Sisto. Sbarcarono proprio a Prè, dove ancora oggi una chiesetta ricorda il loro passaggio, che era in viaggio con lui. Avendo ricevuto la notizia del suo martirio, i genovesi avrebbero deciso di dedicargli una chiesa – che nei secoli sarebbe divenuta Cattedrale – nella zona in cui i due avevano pernottato.
Attorno alla sua figura presto si accumularono anche numerose leggende e aneddoti che andarono ad arricchire una già corposa agiografia.
La più famosa è quella della caduta di corpi celesti, alla quale assistiamo nei giorni intorno alla festa dedicata al santo, che cade il 10 agosto: le stelle cadenti divennero simbolo delle scintille scaturite dal fuoco che ardeva sotto la graticola che martirizzò il Santo o delle lacrime versate durante il supplizio e tramutate in astri.
Per la Notte di San Lorenzo 2018, Genova si prepara con molti appuntamenti.

Al Museo Diocesano di Genova, alle 21 partirà una speciale visita guidata tra le meravigliose opere d’arte dedicate al santo e incastonate come gemme preziose nel complesso monumentale della Cattedrale.
La visita, che si snoderà all’interno della Cattedrale, comprenderà alcune opere d’eccezione, di epoche diverse, attraverso le quali tutti gli episodi principali della vicenda del Santo saranno ricostruite: il martirio nella sua rappresentazione medievale in facciata e in quella barocca del catino absidale, i doni e i miracoli che fece per poveri e bisognosi nelle antiche ante dell’organo, la sua statua reliquiario in argento, la sua raffigurazione nelle meravigliose tarsie lignee del coro, solo per citare alcune delle tappe.
E nella speranza di carpire la scia di qualche stella cadente – o lacrima di San Lorenzo -, il percorso si concluderà sulle torri della Cattedrale, con una suggestiva visuale sulla Genova notturna.

Per gli appassionati di astronomia invece doppio appuntamento all’Osservatorio astronomico del Righi. Venerdì 10 e Sabato 11 agosto saranno le Notti delle stelle cadenti! Dalle 21.30, potrete ammirare al telescopio Giove, Saturno, Marte e le stelle dell’estate, nell’Aula Didattica e nel Planetario potrete scoprire i segreti delle stelle con Estate tra costellazioni, stelle e pianeti oppure meravigliarvi durante lo special full dome San Lorenzo: quando cadono le stelle! Per informazioni: www.osservatoriorighi.it

Evento legato all'arte invece quello organizzato in occasione della notte di S. Lorenzo dalla mostra Van Gogh Alive: una mini crociera per scoprire lo spettacolo delle stelle cadenti attraverso il racconto dell’opera di Vincent van Gogh. Questo il programma
- Imbarco al Porto antico – calata mandraccio:
h 20.30 Aperitivo a base di assenzio “Vincent blue” – I Tre Merli
h 21.00 Partenza per il Promontorio di Portofino (Cala d’Oro)
h 22.00 Osservazione stelle e reading tratto dalle lettere di Van Gogh con Luigi D’Alessandro e Maurizia Burlando

Info e biglietti su vangoghgenova.it

 

 

Tags: