Ventimiglia è il punto di partenza perfetto per un viaggio nella Val Roya. Grazie alla ferrovia Cuneo-Limone-Ventimiglia è infatti possibile viaggiare nel tempo lungo un percorso sui binari considerato fra i dieci più belli del mondo. L’idea della ferrovia è attribuibile alla Casa dei Savoia quando, ancora regnante sul Piemonte e sulla Contea di Nizza, aveva bisogno di un accesso al mare per implementare gli scambi commerciali.

Fu Cavour in persona che, nel 1853, presentò una richiesta ufficiale al Parlamento Piemontese per la costruzione di una linea ferroviaria fra Torino e la Costa Azzurra. Destino volle che questa linea, percorribile ancora oggi, venne costruita per un pezzo anche in Liguria.

Basta allora recarsi alla stazione di Ventimiglia e prendere il treno verso Cuneo. Lungo il percorso si susseguono un borgo dopo l’altro: il primo è Bevera, frazione di Ventimiglia nota per l’alternarsi del giallo della mimosa al verde degli ulivi; poi Airole, borgo costruito intorno a una collina circondata da montagne; quindi Olivetta San Michele, appena fuori dal Colle di Tenda e quasi al confine francese. Qui, dopo aver apprezzato le bellezze dell’entroterra imperiese, si sconfina in Francia per proseguire il viaggio lungo questa storica linea.

Per maggiori informazioni: Trenitalia - Sncf